Youtube è oggi  uno dei siti web più gettonati per determinate sia a livello personale sia come veicolo di divulgazione professionale. Se ti stai domandando se valga la pena aprire un canale oggigiorno nonostante YouTube sia nato da anni la risposta è affermativa, ma bisogna ovviamente fare in modo che queste idee funzionino e portino un seguito interessante. Vediamo qualche suggerimento per aprire un canale YouTube che posso funzionare.

Youtube come strumento di successo per il tuo brand

Partiamo dalla caratteristica principale che deve essere alla base di tutto: devi creare dei contenuti originali che possano essere di interesse, utilità o intrattenimento.

Crea dei video con slide

Se sei all’inizio e i programmi di video editor sono ancora per te sconosciuti, per quanto oggigiorno il mercato presenti, comunque, delle soluzioni estremamente facili, puoi puntare su dei video con delle slide. È  giusto che però tu dedichi particolare importanza alla parte grafica e lo puoi fare con varie applicazioni anche in parte gratuite online, che hanno una maggiore completezza ovviamente se acquisti la parte pro quale può essere Canva o Vista.

Su Youtube punta sull’audio

Un’altra soluzione è creare dei video audio dove se riesce ad aggiungere anche la soluzione precedente con slide, creando degli elementi più sofisticati rispetto al semplice podcast. L’audio deve essere chiaro, privo di rumori e per cui, quando registri, devi essere in un ambiente consono a fare questa tipologia di operazione e possibilmente con un microfono di una certa qualità. Se vuoi ritoccare, montare, editare il tuo audio lo puoi fare con dei programmi in parte gratuiti: uno fra tutti Audacity.

 Video-interviste su Youtube

Un’altra soluzione sono i video intervista, che possono essere organizzati sia in un ambiente chiuso, dove ovviamente il rumore di fondo è molto meno impattante, o possono essere registrati per strada. Una terza soluzione è la messa in onda di un dialogo via Zoom o con analoghe modalità: questa tipologia è diffusa soprattutto nell’ambito tutorial o interviste con specialisti di un determinato argomento.

Video con monologo a un pubblico su Youtube

Questa tipologia di video è molto utilizzata soprattutto dalle influencer e da quelle persone che vogliono condividere le proprie esperienze su un determinato argomento con un pubblico definito.  Sono solitamente dei video che si sviluppano tutti con un primo piano o un piano americano e che parlano di uno specifico argomento, quale può essere il trucco nel caso di una beauty influencer o lo sviluppo dei social o del mercato se è un video del famoso Montemagno. Questa è una produzione a basso costo, ma di grosso impatto:  bisogna comunque avere dei contenuti interessanti di cui parlare.

Quando lo sfondo viene creato

Non sempre ci si può trovare in posti fantastici come il Grand Canyon o un mare cristallino per cui c’è necessità delle volte di creare uno sfondo. Oggigiorno grazie alle tecnologie esistenti è fattibile: infatti esistono differenti set più o meno costosi, per cui abbordabili sia da un privato sia da un’azienda per ricreare uno sfondo unico bianco o verde, su cui poi digitalmente si potrà andare a inserire uno sfondo a proprio piacimento.

Andiamo di cartoni animati

Non solo video filmanti dal vivo ma anche video a cartoni animati possono essere delle interessanti idee per proporre un canale. Oggi sono molto utilizzati anche come video tutorial soprattutto per video introduttivi, crush courses e settori limitrofi dove non è necessaria la presenza del volto umano e dove si rende più ludico e scorrevole il contenuto.

Un’idea non esclude l’altra, infatti si può pensare di strutturare un mix di tecniche in base alle esigenze e al messaggio che vuole comunicare il tuo canale. Prima di partire devi avere una  definizione chiara di quello che sarà il filone argomentativo del tuo canale, il tono con cui ti rivolgerai al tuo pubblico, chi è la tua audience e soprattutto creare un’omogeneità al contenuto in maniera che ogni tuo video sia riconoscibile e associabile al tuo canale. Non devi quindi aprire un social di fretta o a caso, ma fare un piccolo studio preliminare per trovare la giusta immagine e modo di presentarti e avere così dei risultati vincenti.